Home
Castelmagno
Cultura
Eventi
Siti amici



    Lou viol a ariounda des quatre pounches
                             
                            Sentiero ad anello delle quattro cime

TEMPO DI PERCORRENZA: ore 7,30\8

DISLIVELLO: 1400 Mt


Gita ampiamente panoramica e di grande soddisfazione che si svolge per la maggior parte oltre i mt 2000 sui versanti Grana/Maira, su percorso vario e sempre su sentieri segnalati.

Dal Santuario di San Magno, mt 1760, *palina*
si prosegue la strada asfaltata che porta al Colle Fauniera (Colle dei Morti). Dopo appena 250 metri si svolta a destra *palina* con indicazione Crocette-Tibert.
Dopo pochi minuti, *palina* si tralascia prima la pista sterrata di destra che porta ad un alpeggio e, subito dopo, al seguente bivio si svolta a destra seguendo la pista forestale che conduce all'alpeggio Chastlar. *palina*
Dopo circa dieci minuti, sulla nostra sinistra, ci si immette lungo il sentiero che ci porterà al Colle Crocette mt 2183. *palina*
Dal colle si può raggiungere in breve il Monte Crocette a mt 2194.


La cima del Monte Crocette

Il Passo delle Crocette


Clicca sull'immagine per ingrandire la cartina


Le caratteristiche crocette erette dai pellegrini che hanno dato origine ai nomi del passo e del monte...

Ritornati al colle si segue ora la dorsale con direzione ovest per circa dieci minuti e, giunti al successivo bivio, si svolterà a sinistra (il sentiero di destra verrà percorso al ritorno). *palina*
La salita, ora più ripida , seguendo la cresta spartiacque - intervallata da ampie zone pascolive - giunge alla base del Monte Tibert, quota 2600 circa (gli ultimi metri che conducono alla cima, mt 2647, si affrontano su terreno più pietroso, in ogni caso su facili roccette.
Dalla croce del Tibert, si intraprende la discesa sempre restando in cresta allo spartiacque Grana\Maira.
Dopo dieci/quindici minuti si arriva al Colle Intersile, mt 2516. *palina*

Dal colle si tralasciano le seguenti diramazioni:
- a sinistra, per il rientro sul Santuario di San Magno, voltare direzione vallone Sibolet;
- a destra per le Grange Tibert e le Basse di Narbona;
- il sentiero pianeggiante porta invece al Colle d'Esischie.


Il Monte Tibert dal Colle Intersile

Poichè la nostra meta è la Punta Tempesta, occorre invece seguire lo spartiacque Grana\Maira, il sentiero, in costante salita, mantiene la direzione nord-ovest per piegare poco dopo verso destra e, dopo aver superato una sella erbosa, giunge alla Cima Tempesta mt 2649 (dalla cima si può vedere il sottostante lago Tempesta).
La prossima e quarta cima la si vede anche da qui e sarà la Punta Piovosa.
Con libero percorso si scende su cresta pietrosa fino a quota 2550 circa, poi si volta destra e su tracce di sentiero si attraversano alcune balze fino a giungere ad una sella.
Svoltando a sinistra e seguendo sempre la cresta si arriva alla Punta Piovosa, mt 2601, punto di arrivo della gita.


Da qui ha inizio il ritorno ad anello:
dalla cima si scende con direzione sud in zona ora più prativa fino al lago Tempesta, mt 2343, che sovente presenta un laterale nevaio anche a stagione inoltrata.
Seguendo la traccia di sentiero ora più marcato - segni rossi - si scavalca una dolce dorsale per poi scendere nel Vallone Intersile fino ad incontrare il sentiero che sale da Marmora ed arriva al colle.
Svoltando a destra lo si percorre in salita per dieci/quindici minuti fino ai ruderi di una piccola baita:
qui lo si abbandona e svoltando a sinistra in pochi minuti si giunge sulla dorsale Intersile/Tibert.

Si prende il sentiero, in discesa e ben visibile, fino al termine di un grande pianoro situato in prossimità delle stupende Grange Tibert, poi si svolta a destra, *palina* dove vi è il sentiero in moderata salita che subito dopo una lunga diagonale giunge alle Basse di Narbona. *palina*
Svoltando a destra ci ritroveremo a percorrere il sentiero che, con numerosi saliscendi, ci porterà al Colle Crocette, dove eravamo transitati al mattino.
Non resta ora che scendere tra le verdi e fiorite praterie del Chastlar per arrivare al Santuario di San Magno dopo aver percorso e raggiunto le quattro cime.


Panorama sulla conca del Santuario
dal Passo delle Crocette

Vista su Grange Tibert e Punta Tempesta
dalle Basse di Narbona


Immagini di Stefania Raviola   Dario Donadio   Marco Rainero   Ezio Donadio


P. 14


 Per contattarci:  castelmagno.oc@gmail.com